I membri di curafutura creano trasparenza nelle indennità e nella presentazione dei conti

I membri dell’associazione si impegnano a partire dall’esercizio 2015 a pubblicare i loro bilanci secondo le norme Swiss GAAP RPC. curafutura risponde così alla richiesta di una maggiore trasparenza e fissa un nuovo standard nel settore dell’assicurazione malattie. Inoltre, già dal bilancio 2014 le indennità per i consiglieri d’amministrazione e le direzioni saranno pubblicate in modo uniforme. Dopo l’entrata in vigore della nuova legge sulla vigilanza questo sarà obbligatorio per tutti gli assicuratori malattia.

Confrontare oggi i bilanci degli assicuratori malattia svizzeri non è un compito facile. Anche se tutti gli attori operano sul medesimo mercato, manca uno standard uniforme per la presentazione dei conti che offra un quadro chiaro e trasparente delle condizioni economiche dell’impresa nel suo complesso. Nel settore si sentiva la mancanza di questa trasparenza. A dire il vero esistono da due anni norme più severe per i bilanci nell’assicurazione di base obbligatoria (LAMal), ma queste norme non valgono per la rappresentazione della situazione economica complessiva, di cui fanno parte anche l’assicurazione complementare (LCA) e l’assicurazione contro gli infortuni (LAINF). curafutura fissa ora un nuovo standard nel settore e i quattro membri CSS Assicurazione, Helsana, Sanitas e CPT si impegnano per una presentazione dei bilanci uniforme e conforme alle norme più recenti applicando lo standard di presentazione dei conti Swiss GAAP RPC ai bilanci consolidati dei gruppi.

Creare trasparenza anziché limitarsi a parlare di trasparenza

Swiss GAAP RPC vale già per i bilanci annuali delle singole compagnie LAMal che operano nell’assicurazione di base. Per questa ragione tale standard di presentazione dei conti è adatto anche alla rappresentazione complessiva dei bilanci annuali consolidati, inclusi i comparti LCA e LAINF. Il nuovo standard si applica a partire dall’esercizio 2015. Vale a dire che sarà attuato nella primavera 2016 in occasione della pubblicazione dei bilanci annuali.  Inoltre quest’anno i membri di curafutura pubblicheranno in modo uniforme le indennità dei loro consiglieri d’amministrazione e delle direzioni e renderanno note anche le rispettive indennità massime.

Ignazio Cassis, presidente di curafutura, commenta: «Anticipando alcuni punti centrali della nuova legge sulla vigilanza per migliorare la trasparenza, i nostri membri fanno parlare i fatti. Dimostriamo così di credere nell’importanza di una maggiore trasparenza nel settore dell’assicurazione malattie, così come viene chiesto anche nella carta di curafutura.» 

Contatto per operatori dei media:

Dr. med. Ignazio Cassis, Presidente
tel. mobile: 079 318 20 30, e-mail: ignazio.cassis@parl.ch

stampare pdf
15.08.2019

twittercurafutura

curafutura s'engage.

#curafutura https://t.co/sHverNaK5E

I membri di curafutura creano trasparenza nelle indennità e nella presentazione dei conti

I membri dell’associazione si impegnano a partire dall’esercizio 2015 a pubblicare i loro bilanci secondo le norme Swiss GAAP RPC. curafutura risponde così alla richiesta di una maggiore trasparenza e fissa un nuovo standard nel settore dell’assicurazione malattie. Inoltre, già dal bilancio 2014 le indennità per i consiglieri d’amministrazione e le direzioni saranno pubblicate in modo uniforme. Dopo l’entrata in vigore della nuova legge sulla vigilanza questo sarà obbligatorio per tutti gli assicuratori malattia.

Confrontare oggi i bilanci degli assicuratori malattia svizzeri non è un compito facile. Anche se tutti gli attori operano sul medesimo mercato, manca uno standard uniforme per la presentazione dei conti che offra un quadro chiaro e trasparente delle condizioni economiche dell’impresa nel suo complesso. Nel settore si sentiva la mancanza di questa trasparenza. A dire il vero esistono da due anni norme più severe per i bilanci nell’assicurazione di base obbligatoria (LAMal), ma queste norme non valgono per la rappresentazione della situazione economica complessiva, di cui fanno parte anche l’assicurazione complementare (LCA) e l’assicurazione contro gli infortuni (LAINF). curafutura fissa ora un nuovo standard nel settore e i quattro membri CSS Assicurazione, Helsana, Sanitas e CPT si impegnano per una presentazione dei bilanci uniforme e conforme alle norme più recenti applicando lo standard di presentazione dei conti Swiss GAAP RPC ai bilanci consolidati dei gruppi.

Creare trasparenza anziché limitarsi a parlare di trasparenza

Swiss GAAP RPC vale già per i bilanci annuali delle singole compagnie LAMal che operano nell’assicurazione di base. Per questa ragione tale standard di presentazione dei conti è adatto anche alla rappresentazione complessiva dei bilanci annuali consolidati, inclusi i comparti LCA e LAINF. Il nuovo standard si applica a partire dall’esercizio 2015. Vale a dire che sarà attuato nella primavera 2016 in occasione della pubblicazione dei bilanci annuali.  Inoltre quest’anno i membri di curafutura pubblicheranno in modo uniforme le indennità dei loro consiglieri d’amministrazione e delle direzioni e renderanno note anche le rispettive indennità massime.

Ignazio Cassis, presidente di curafutura, commenta: «Anticipando alcuni punti centrali della nuova legge sulla vigilanza per migliorare la trasparenza, i nostri membri fanno parlare i fatti. Dimostriamo così di credere nell’importanza di una maggiore trasparenza nel settore dell’assicurazione malattie, così come viene chiesto anche nella carta di curafutura.» 

Contatto per operatori dei media:

Dr. med. Ignazio Cassis, Presidente
tel. mobile: 079 318 20 30, e-mail: ignazio.cassis@parl.ch

stampare pdf