Contenere i costi della sanità: è giunto il momento d’intraprendere riforme durature

curafutura prende atto con soddisfazione della volontà del Dipartimento federale dell’interno (DFI) di frenare l’evoluzione dei costi sanitari con delle misure supplementari. curafutura si aspetta che il DFI collabori in misura maggiore con le forze costruttive del sistema sanitario svizzero. Il DFI deve farsi carico della sua responsabilità per sostenere il buon esito di importanti riforme e misure. Tra queste vi sono un finanziamento uniforme di tutte le prestazioni, nuove strutture tariffali per prestazioni mediche e terapeutiche e nuove regole per la fissazione dei prezzi dei medicamenti.

Con varie proposte costruttive di riforma, curafutura fornisce il proprio contributo per garantire in modo duraturo il finanziamento del sistema sanitario. Nell’ambito dei medicamenti l’organizzazione sostiene varie misure volte al contenimento dei costi e della crescita quantitativa, in particolare la verifica annuale dei prezzi dei medicamenti, l'introduzione del sistema dei prezzi di riferimento per i generici e una formazione trasparente dei prezzi. curafutura chiede anche un diritto di ricorso nella fissazione dei prezzi dei medicamenti da parte dell’Ufficio federale della sanità pubblica. 

Nel settore ambulatoriale curafutura si batte per una struttura tariffale delle prestazioni mediche aggiornata, appropriata e neutrale dal punto di vista dei costi (revisione del Tarmed) che sia fondata su basi economico-aziendali e aggiornate e che si adegui in modo continuo alle nuove evoluzioni nell’ambito delle prestazioni e dei prezzi. 

«Negli ultimi due anni le autorità hanno perso l’occasione di verificare i prezzi di molti medicamenti e di ottenere così dei risparmi aggiuntivi a favore degli assicurati. Rimane tuttora una notevole necessità d’intervento. Nell’ambito delle strutture tariffali delle prestazioni mediche (Tarmed), curafutura continua a lavorare in maniera costruttiva a una soluzione nell’interesse degli assicurati», sottolinea il direttore di curafutura Pius Zängerle.

Conciliare finanziamento e qualità

Nell’ambito del finanziamento, curafutura chiede un finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie con l’obiettivo di aumentare la qualità e l’economicità delle prestazioni e di contenere la crescita dei costi in questi settori.

Per far sì che l’assistenza ai pazienti rimanga di livello elevato nonostante gli sforzi per contenere l’evoluzione dei costi, curafutura si impegna per la trasparenza della qualità e la concorrenza fondata sulla qualità.

Il direttore di curafutura Pius Zängerle conclude: «I provvedimenti puntuali e gli annunci generici non sono più sufficienti. È ormai giunto il momento di avviare e di attuare riforme durature come il finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie, la concorrenza fondata sulla qualità e la promozione di modelli di assistenza innovativi».

Contatto per operatori dei media: 

Pius Zängerle, direttore
Telefono: 031 310 01 84; tel. mobile: 079 653 12 60;
pius.zaengerle(at)curafutura.ch

 

stampare pdf
13.09.2019

twittercurafutura

Les réserves de l'assurance-maladie sont une bouée de sauvetage pour les assurés. Les assureurs-maladie ne gagnent… https://t.co/tLfdjT3Lmf

Contenere i costi della sanità: è giunto il momento d’intraprendere riforme durature

curafutura prende atto con soddisfazione della volontà del Dipartimento federale dell’interno (DFI) di frenare l’evoluzione dei costi sanitari con delle misure supplementari. curafutura si aspetta che il DFI collabori in misura maggiore con le forze costruttive del sistema sanitario svizzero. Il DFI deve farsi carico della sua responsabilità per sostenere il buon esito di importanti riforme e misure. Tra queste vi sono un finanziamento uniforme di tutte le prestazioni, nuove strutture tariffali per prestazioni mediche e terapeutiche e nuove regole per la fissazione dei prezzi dei medicamenti.

Con varie proposte costruttive di riforma, curafutura fornisce il proprio contributo per garantire in modo duraturo il finanziamento del sistema sanitario. Nell’ambito dei medicamenti l’organizzazione sostiene varie misure volte al contenimento dei costi e della crescita quantitativa, in particolare la verifica annuale dei prezzi dei medicamenti, l'introduzione del sistema dei prezzi di riferimento per i generici e una formazione trasparente dei prezzi. curafutura chiede anche un diritto di ricorso nella fissazione dei prezzi dei medicamenti da parte dell’Ufficio federale della sanità pubblica. 

Nel settore ambulatoriale curafutura si batte per una struttura tariffale delle prestazioni mediche aggiornata, appropriata e neutrale dal punto di vista dei costi (revisione del Tarmed) che sia fondata su basi economico-aziendali e aggiornate e che si adegui in modo continuo alle nuove evoluzioni nell’ambito delle prestazioni e dei prezzi. 

«Negli ultimi due anni le autorità hanno perso l’occasione di verificare i prezzi di molti medicamenti e di ottenere così dei risparmi aggiuntivi a favore degli assicurati. Rimane tuttora una notevole necessità d’intervento. Nell’ambito delle strutture tariffali delle prestazioni mediche (Tarmed), curafutura continua a lavorare in maniera costruttiva a una soluzione nell’interesse degli assicurati», sottolinea il direttore di curafutura Pius Zängerle.

Conciliare finanziamento e qualità

Nell’ambito del finanziamento, curafutura chiede un finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie con l’obiettivo di aumentare la qualità e l’economicità delle prestazioni e di contenere la crescita dei costi in questi settori.

Per far sì che l’assistenza ai pazienti rimanga di livello elevato nonostante gli sforzi per contenere l’evoluzione dei costi, curafutura si impegna per la trasparenza della qualità e la concorrenza fondata sulla qualità.

Il direttore di curafutura Pius Zängerle conclude: «I provvedimenti puntuali e gli annunci generici non sono più sufficienti. È ormai giunto il momento di avviare e di attuare riforme durature come il finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie, la concorrenza fondata sulla qualità e la promozione di modelli di assistenza innovativi».

Contatto per operatori dei media: 

Pius Zängerle, direttore
Telefono: 031 310 01 84; tel. mobile: 079 653 12 60;
pius.zaengerle(at)curafutura.ch

 

stampare pdf