curafutura

Print

Presa di posizione sulla modifica della LAMal concernente le franchigie opzionali «Durata minima di tre anni» open

curafutura respinge fermamente il progetto di legge della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale. L’impegno contrattuale di tre anni per tutti gli assicurati con franchigia opzionale riduce la responsabilità individuale e aumenta i costi della sanità. Questo testo è disponibile solo in lingua tedesca.

dettagli

Franchigie opzionali: un contratto triennale fisso indebolisce la responsabilità individuale open

La Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale propone di abrogare la possibilità di cambiare la franchigia opzionale ogni anno e di introdurre contratti triennali fissi. curafutura è fermamente contraria a questa modifica della legge sull’assicurazione malattie poiché ritiene che vincolare gli assicurati per tre anni indebolisca la responsabilità individuale anziché rafforzarla.

dettagli

I premi 2018 nel segno dell’intervento tariffale del Consiglio federale open

Nessuna sorpresa per il 2018: i costi della salute continuano ad aumentare, e così anche i premi. La decisione del Consiglio federale di intervenire sulle tariffe del settore ambulatoriale (TARMED) permetterà di contenere l’incremento dei premi per il prossimo anno. Gli effetti potranno tuttavia essere garantiti a lungo termine solo se tutti gli interessati daranno il proprio contributo, ossia se anche i medici e gli ospedali assumeranno le proprie responsabilità in termini di costi. Per eliminare i disincentivi del sistema, bisognerà inoltre avviare la revisione del tariffario TARMED, ormai obsoleto.

dettagli

curafutura respinge la nuova definizione delle regioni di premio open

Una riforma arbitraria.

dettagli pdf

Nuova definizione delle regioni di premio: una riforma arbitraria open

curafutura respinge le proposte del DFI

dettagli pdf

Modifica dell’ordinanza sulle regioni di premio dal 1° gennaio 2018 open

curafutura respinge con decisione la proposta per una nuova definizione delle regioni di premio.

dettagli

Modifica dell’ordinanza sulle regioni di premio dal 1° gennaio 2018 open

curafutura respinge con decisione la proposta per una nuova definizione delle regioni di premio. 

dettagli

Premi – costi – motivazioni open

curafutura illustra i principali fatti e meccanismi relativi al tema dei premi dell’assicurazione malattie, spiega come si arriva alla definizione del premio della cassa malati, quali sono le disposizioni di legge a cui si fa riferimento e qual è la relazione tra i premi e i costi nel sistema sanitario.

dettagli

Sconti sui premi per giovani adulti tra i 19 e i 25 anni open

I giovani adulti devono essere sgravati nella compensazione dei rischi. Solo in questo modo è possibile una riduzione dell’onere dei premi per questa categoria di età.

dettagli pdf

Modifiche nelle categorie di premi open

curafutura sostiene lo sgravio inerente alla compensazione dei rischi per gli assicurati tra i 19 e i 25 anni, come anche l’introduzione della compensazione dei rischi per i minorenni. curafutura respinge invece lo sgravio concernente la compensazione dei rischi per gli assicurati tra i 26 e i 35 anni.
Queste testo è disponibile solo in tedesco.

dettagli

Rafforzare la responsabilità individuale anziché indebolirla open

curafutura respinge l’abolizione di franchigie opzionali e la riduzione di sconti sui premi

dettagli pdf

Franchigie opzionali: soppressioni e minore riduzione dei premi open

curafutura respinge la modifica dell’Ordinanza sull’assicurazione malattie volta alla soppressione di franchigie opzionali e alla minore riduzione dei premi.

La modifica prevista riduce la libertà di scelta e indebolisce la responsabilità individuale degli assicurati. Questo testo è disponibile solo in lingua tedesca.

dettagli

Abolizione di franchigie opzionali open

curafutura respinge la modifica dell’Ordinanza sull’assicurazione malattie volta alla soppressione di franchigie opzionali e alla minore riduzione dei premi.

La modifica prevista riduce la libertà di scelta e indebolisce la responsabilità individuale degli assicurati.

dettagli