Attualità

  • Tutto

  • In evidenza

    • News

    • Fatti

    • Focus

  • Comunicati

  • Consultazioni

  • Posizioni

Revisione del tariffario delle prestazioni mediche: fine dell’odissea?

La creazione dell’organizzazione per le tariffe mediche ambulatoriali è un passo avanti decisivo. L’odissea della revisione del TARMED sta per finire? Noi ci crediamo! Anche se il periplo è durato il doppio rispetto a quello di Ulisse, la meta sembra ormai vicina. Con la creazione, il 15 novembre scorso, della nuova organizzazione per le tariffe […]

Leggi di più

Il 2023 sarà determinante

A novembre un grido d’allarme: i media riportano che l’ospedale cantonale di Aarau ha urgentemente bisogno di un’iniezione di liquidità per 240 milioni di franchi. La direzione della struttura presenta una richiesta di aiuto al Consiglio di Stato. Il presidente del consiglio di amministrazione dell’ospedale dichiara che l’ammanco finanziario è drammatico. L’organizzazione è stabile, ha […]

Leggi di più

Sempre più modelli di prezzo per i medicamenti: meglio se ce ne fossero meno.

I prezzi dei medicamenti negoziati in via confidenziale permettono davvero di contenere i costi, come suggerisce la Confederazione? curafutura pensa di no e lo dimostra appoggiandosi a un’analisi dei medicamenti rimborsati dall’assicurazione di base che incidono maggiormente sulla spesa complessiva. La domanda da porsi è: cosa si può fare? Se è vero che non possiamo […]

Leggi di più

Finanziamento uniforme EFAS: la Camera alta procede finalmente nella giusta direzione

Il Consiglio degli Stati preme sull’acceleratore e fa avanzare il progetto per il finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie. Questo significa che la procedura di appianamento delle divergenze può iniziare. Si spera che il progetto arriverà presto in dirittura di arrivo. Se verrà approvato, l’intero sistema sanitario svizzero raggiungerà un traguardo importante e particolarmente positivo […]

Leggi di più

Finanziamento uniforme: « Vogliamo spianare la strada a questa innovazione »

Il principio «ambulatoriale prima di stazionario» è sensato sia dal punto di vista della qualità, sia da quello dei costi. Gaël Saillen di Helsana ne è convinto. Per sfruttare appieno il potenziale del trasferimento occorre tuttavia adeguare il finanziamento alle nuove realtà.

Leggi di più

Nuovi medicamenti dal prezzo elevato spingono l’aumento della spesa: solo 20 medicamenti rappresentano un quinto dei costi

I modelli di prezzo non frenano l’aumento dei costi, al contrario Sette dei 20 medicamenti che rappresentano la spesa maggiore in Svizzera si basano su un modello di prezzo non trasparente. Ciò significa che conosciamo solo il prezzo “di vetrina”. E questo in un settore che sta facendo lievitare i costi a causa dell’aumento dei […]

Leggi di più

Secondo pacchetto di misure: la Commissione della sanità del Consiglio nazionale è scettica e invita l’Amministrazione a riconsiderare il proprio approccio

La Commissione della sanità del Consiglio nazionale non è convinta del secondo pacchetto di misure per il contenimento dei costi. curafutura comprende questa prudenza e questo scetticismo, poiché le misure proposte dal Consiglio federale non raggiungono l’obiettivo dichiarato di contenimento dei costi e aumenterebbero ulteriormente la regolamentazione già oggi troppo complessa. La Commissione della sanità […]

Leggi di più

Sì a EFAS, ma senza doppioni e burocrazia inutile

La Commissione della sanità del Consiglio degli Stati (CSSS-S) ha dato il suo accordo di principio a EFAS, un segnale positivo e importante. Nel contempo, però, la commissione introduce inutili doppioni. I Cantoni avrebbero accesso ai dati di fatturazione degli assicuratori, ciò che è in contrapposizione fondamentale con l’idea di EFAS. Un altro punto discutibile […]

Leggi di più

Risparmi per 1,7 miliardi di franchi grazie al controllo delle fatture: un contributo significativo al contenimento dei costi

Il finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie (EFAS) riuscirà a superare lo scoglio del Consiglio degli Stati? Uno dei principali nodi da sciogliere riguarda il controllo delle fatture, un’attività fondamentale degli assicuratori che ogni anno permette ai quattro membri di curafutura di far risparmiare 1,7 miliardi di franchiall’assicurazione malattia. Il volume delle prestazioni ambulatoriali […]

Leggi di più

Un secondo pacchetto di misure che accentua la regolamentazione

Dopo l’annuncio dei premi 2023, molti assicurati hanno consultato o consulteranno un comparatore di premi online per valutare le possibilità di risparmio. Aumentare la franchigia, scegliere un altro modello assicurativo o cambiare assicuratore? Optando per una di queste possibilità, quanto sarà effettivamente il risparmio? I comparatori di premi online forniscono risposte molto precise. Chi si […]

Leggi di più

Uso dei generici, la luce in fondo al tunnel

Le buone idee alla fine vincono sempre. Abbiamo appena conquistato una vittoria di tappa che contribuirà a incentivare l’uso dei farmaci generici: prossimamente il sistema dei margini di distribuzione, che rappresenta il principale ostacolo a una maggiore diffusione dei generici, verrà sottoposto a revisione. È sicuramente una buona notizia. Alcuni diranno che è stato un […]

Leggi di più

EFAS: basta discutere, è ora di agire per rispetto di chi paga i premi

Il finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie (EFAS) gode di un indiscutibile sostegno a livello politico. È considerato la più grande riforma in campo sanitario degli ultimi anni e ha un potenziale di contenimento dei costi stimato tra 1 e 3 miliardi di franchi all’anno. In «incubazione» ormai da 13 anni, questa riforma non […]

Leggi di più

Autorizzazione dei medici: eccezioni all’obbligo di avere esercitato tre anni in un centro svizzero di perfezionamento

curafutura prende atto della volontà della Commissione di prevedere delle eccezioni nel settore delle cure mediche di base. Tra le varianti proposte, curafutura predilige la minoranza Humbel, secondo la quale i cantoni potranno prevedere delle eccezioni nel singolo caso. (in tedesco)

Leggi di più

Consultazione sui medicamenti: un progetto che va nella giusta direzione

Gli svizzeri spendono troppo per i medicamenti e il mercato è in crescita. Attualmente i costi aumentano del 10%. La consultazione relativa ai medicamenti arriva al momento giusto. curafutura sostiene i principi di massima degli adeguamenti proposti dal Dipartimento federale dell’interno (DFI) sul contenimento dei costi, con un’eccezione: le disposizioni sui margini previste nella variante […]

Leggi di più

Aumento dei premi del 6,6%: i pacchetti di misure producono effetti troppo poco incisivi, mentre delle vere riforme permetterebbero di contenere i costi

Martedì il Consiglio federale ha annunciato i premi dell’assicurazione malattia per il 2023 che aumenteranno in media del 6,6%. L’aumento dei premi riflette l’aumento dei costi sanitari, da imputare, tra l’altro, al recupero di interventi rinviati durante il periodo pandemico. Tuttavia, si sarebbero potuti compiere passi avanti almeno per quanto riguarda le riforme più importanti […]

Leggi di più

Il Consiglio degli Stati vuole disciplinare l’attività degli intermediari esterni alla stregua dei collaboratori degli assicuratori malattia con il rischio di creare un precedente pericoloso

Il Consiglio degli Stati intende sottoporre i collaboratori e le collaboratrici degli assicuratori malattia e gli intermediari esterni alle stesse regole, e questo anche se la loro situazione è molto diversa. Così facendo, si scosta dall’obiettivo della legge sul disciplinamento dell’attività degli intermediari assicurativi di conferire carattere obbligatorio ad alcuni punti disciplinati nell’accordo settoriale, obiettivo […]

Leggi di più

Impegno congiunto per un’offerta di vaccinazione semplice e senza ricetta

Passata la pandemia, la domanda di vaccinazioni in farmacia resta alta. I membri di curafutura, SWICA e la cooperativa di acquisti HSK hanno concordato con pharmaSuisse la nuova prestazione «Vaccinazione in farmacia». In futuro sarà possibile farsi rimborsare dall’assicurazione di base la vaccinazione in farmacia senza ricetta medica. I partner tariffali hanno sottoposto le relative […]

Leggi di più

Tariffario per le prestazioni mediche ambulatoriali: cosa porta il TARDOC?

Il TARDOC contiene molte innovazioni e vantaggi importanti, che contribuiscono a migliorare significativamente l’appropriatezza del tariffario: integrazione della gamma di prestazioni mediche attualmente rilevanti; maggiore chiarezza e trasparenza; aggiornamento dei parametri del modello tariffale; attualizzazione delle regole di applicazione e di conteggio; organizzazione tariffale ats-tms AG dotata di segretariato; processi di revisione concordati; digitalizzazione.

Leggi di più

Strutture tariffali per le prestazioni mediche ambulatoriali

Tarmed, un modello superato Il Tarmed è in vigore dal 2004 ed è ormai superato, anche perché la sua evoluzione non è stata accompagnata da adeguamenti sostanziali delle posizioni tariffali per le prestazioni mediche ambulatoriali e le procedure mediche. Tanto meno sono stati aggiornati i parametri di calcolo. Vista la situazione di stallo, nel 2018 […]

Leggi di più

Dispensazione di farmaci e margini di distribuzione: una soluzione appropriata che non crea incentivi negativi

Gli assicuratori (curafutura con SWICA), i medici (FMH/APA) e le farmacie (pharmaSuisse) hanno messo a punto un pacchetto tariffario congiunto che mira a (1) ridurre gli incentivi negativi nel sistema, (2) aumentare la penetrazione dei generici e dei biosimilari, (3) migliorare la qualità della dispensazione e (4) realizzare significativi risparmi a lungo termine. Il pacchetto […]

Leggi di più

La Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati dà un chiaro segnale in direzione di un freno ai costi e di misure di gestione dei costi. Per curafutura si tratta di una scelta criticabile che creerà molti nuovi problemi.

La Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati (CSSS-S) si è espressa chiaramente a favore di misure in direzione di un freno ai costi e di misure di gestione dei costi. Secondo curafutura si tratta di una scelta che non permette di centrare l’obiettivo. In ogni caso, è fondamentale che il […]

Leggi di più

Riserve: il Consiglio nazionale si dichiara favorevole a un tetto massimo vincolante proprio quando si riconferma la volatilità del coefficiente di solvibilità

Il Consiglio nazionale si è detto favorevole all’introduzione di un tetto massimo vincolante per le riserve nell’assicurazione malattia. L’obiettivo è il 150% del coefficiente di solvibilità. Subito dopo questa decisione, nuovi dati resi noti dal Consiglio federale indicano che il coefficiente di solvibilità è diminuito di 50 punti percentuali rispetto all’anno scorso. Si conferma quindi […]

Leggi di più

Dinamica molto positiva nell’uso off-label

I membri di curafutura e SWICA hanno sviluppato una piattaforma come supporto per la valutazione nel singolo caso nel settore dell’uso off-label dei medicamenti. La piattaforma è stata accolta favorevolmente da molti attori della sanità. Diversi altri grandi assicuratori vi hanno già aderito. Thomas Cerny, membro di Comitato della Lega svizzera contro il cancro, considera […]

Leggi di più

Crisi sanitaria, un pericolo? No, l’opportunità di agire!

In cinese, la parola crisi è composta da due ideogrammi, uno significa pericolo, l’altro opportunità. Attualmente non passa giorno che non venga paventata una crisi in relazione all’aumento dei premi atteso per l’autunno. Questo dovrebbe portare a un azionismo nel settore sanitario: eppure le soluzioni attuabili si contano sulle dita di una mano. L’unica soluzione attuabile […]

Leggi di più

Consultazione sulla trasmissione di dati degli assicuratori e sul pacchetto di misure 1a di contenimento dei costi

curafutura si oppone alla raccolta di dati dettagliati per singoli assicurati (dati individuali). I dati aggregati sono sufficienti per consentire all’autorità di controllo di svolgere i propri compiti. curafutura rifiuta anche un’estensione della trasmissione dei dati nel settore delle tariffe ambulatoriali, da un lato a causa del rilevamento dei dati già esistente da parte dell’UST […]

Leggi di più

Riserve: non è necessario un tetto massimo

Il Consiglio nazionale cede alla tentazione della sovraregolamentazione? curafutura deplora la decisione del Consiglio nazionale di modificare di nuovo la regolamentazione sulle riserve nell’assicurazione malattia e di introdurre un tetto massimo vincolante del 150 per cento per il coefficiente di solvibilità. La riduzione delle riserve è già stata facilitata nel 2021 e la riforma si […]

Leggi di più

Tariffario medico: la mancata approvazione del TARDOC è una decisione incomprensibile che indebolisce a lungo termine il partenariato tariffale a scapito dei pazienti e degli assicurati

Il partenariato tariffale risulta fortemente indebolito. La fiducia nel Consiglio federale è compromessa e i ritardi si protrarranno ancora per anni. La mancata approvazione del nuovo tariffario medico TARDOC da parte del Consiglio federale va a scapito dei pazienti, degli assicurati e dei medici. I partner tariffali curafutura e FMH deplorano questa decisione incomprensibile, in […]

Leggi di più

Piattaforma per l’uso off-label dei medicamenti: gli assicuratori e i rappresentanti dei pazienti tracciano un primo bilancio positivo

Il primo bilancio a cinque mesi dal lancio della nuova piattaforma «smartrating» per l’uso off-label dei medicamenti è positivo. I medici di fiducia accolgono con favore la base uniforme per la presa di decisioni e la trasparenza per tutti i soggetti coinvolti. La nuova piattaforma digitale per l’uso off-label dei medicamenti è stata lanciata in […]

Leggi di più

Andreas Schiesser: «Più una malattia è diffusa, meno dovrebbe costare il farmaco per curarla»

Per Andreas Schiesser, responsabile di progetto Farma/medicamenti presso curafutura, è comprensibile che le aziende farmaceutiche mirino prima di tutto al profitto. Quello che invece non capisce è perché la politica non abbia un’agenda che tuteli gli interessi degli assicurati e dei pazienti. curafutura si definisce l’associazione degli assicuratori malattia innovativi. Cosa significa questo per Lei? […]

Leggi di più

Ospedali, cliniche e assicuratori malattia inoltrano congiuntamente la convenzione sulla qualità al Consiglio federale

H+, santésuisse e curafutura hanno inoltrato congiuntamente al Consiglio federale la convenzione sulla qualità per ospedali e cliniche. La convenzione è stata elaborata assieme alla Commissione delle tariffe mediche LAINF (CTM) ed è la prima convenzione in assoluto di questo genere. Si tratta di una pietra miliare per lo sviluppo della qualità e la sicurezza […]

Leggi di più

Barometro svizzero dei biosimilari: biosimilari tuttora poco utilizzati

Nel 2021, i medicinali prodotti mediante biotecnologie – noti anche come farmaci biologici – hanno generato circa un quarto della spesa farmaceutica a carico dell’assicurazione malattia obbligatoria. Questo segmento di mercato mostra una crescita ben superiore alla media, pari a oltre il 10%. I biosimilari, sviluppati in modo da risultare simili ai medicinali biologici di […]

Leggi di più

Misure a livello di tariffe anziché obiettivi di costo: una decisione positiva

Gli obiettivi di costo peggiorano la qualità dell’assistenza sanitaria e creano una medicina a due velocità. curafutura accoglie quindi con favore la decisione storica della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale (CSSS-N) che boccia l’introduzione di obiettivi di costo nell’assicurazione malattie obbligatoria (AOMS) e propone in alternativa una serie di misure […]

Leggi di più

Riserve: la commissione del Consiglio degli Stati dice no alla sovraregolamentazione

urafutura accoglie quindi con favore la decisione della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati, che ha respinto un’iniziativa parlamentare volta a fissare un limite massimo vincolante per le riserve.

Leggi di più

Pius Zängerle: “Di fronte all’evoluzione dei costi sanitari dobbiamo agire senza più tergiversare”

Il monitoraggio dei costi dell’assicurazione malattia (MOKKE) ci sta fuorviando? È una domanda più che lecita se guardiamo alle recenti reazioni all’aumento dei costi registrato nel 2021, pari al 5,1%. Questo rialzo sembra aver messo in agitazione alcuni commentatori. In veste di osservatori ci si può chiedere se questa reazione è giustificata o se invece […]

Leggi di più

Diritto di ricorso: una decisione lungimirante che potrebbe incidere sulla pianificazione ospedaliera

L’Ospedale universitario di Basilea costruisce una nuova torre e altri ospedali potenziano le proprie infrastrutture. Al tempo stesso si delinea la tendenza a favorire le cure ambulatoriali rispetto a quelle stazionarie. Come si spiega questa contraddizione? Quale impatto hanno gli elenchi degli ospedali? E come valutare il diritto di ricorso approvato dal Parlamento per le […]

Leggi di più

Tariffario medico TARDOC: la neutralità dei costi non può essere l’ennesimo pretesto per introdurre, passando dalla porta di servizio, la gestione dei costi

I suoi sostenitori affermano che il TARDOC, il nuovo tariffario medico, è pronto per sostituire il TARMED, ormai obsoleto, a partire dal 2023. Altri attori non ne sono così convinti. Anzi, ritengono che il TARDOC non sia ancora maturo, in particolare che non rispetti la neutralità dei costi. Come si spiegano posizioni così diverse? Innanzitutto […]

Leggi di più

Dati individuali

Contesto Il 19 marzo 2021, il Parlamento ha approvato una revisione della LAMal che disciplina la trasmissione di dati raccolti dagli assicuratori malattie all’autorità di vigilanza, ossia all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). La modifica prevede in linea di massima la trasmissione di dati aggregati. In casi eccezionali, gli assicuratori sono tenuti a fornire dati […]

Leggi di più

Non mettiamo a repentaglio la sicurezza dell’assistenza ai pazienti

Il Parlamento sta attualmente discutendo l’iniziativa per un freno ai costi proposta dall’Alleanza del Centro e il controprogetto indiretto (obiettivi di costo). Si tratta di tetti di spesa vincolanti, ossia di limiti massimi di costo nel sistema sanitario. Oggi tutte le persone in Svizzera hanno un ampio accesso illimitato alle cure mediche. Gli obiettivi di […]

Leggi di più

Transizione dal TARMED al TARDOC (V1.3) senza costi aggiuntivi (neutralità dei costi)

Secondo l’art. 59c cpv. 1. lett. c OAMal, un cambiamento di modello tariffale non deve generare costi aggiuntivi. I partner tariffali curafutura e FMH hanno quindi concordato un piano per garantire la neutralità dei costi nel passaggio dal TARMED al TARDOC. Il piano si riferisce alla versione 1.3 del TARDOC (sottoposta al Consiglio federale il […]

Leggi di più

Misure di gestione dei costi: il Consiglio nazionale ripesca uno strumento troppo radicale che rischia di minare il partenariato tariffale

Diversamente da quanto fatto dal Parlamento nel 2021, il Consiglio nazionale ha accolto le misure di gestione dei costi. curafutura deplora la decisione poiché questo strumento rimette in discussione alcuni principi fondamentali del sistema sanitario svizzero, come il partenariato tariffale, il principio di assicurazione e il diritto alle prestazioni. Inoltre, le misure proposte risultano estremamente […]

Leggi di più