Attualità

  • Tutto

  • In evidenza

    • News

    • Fatti

    • Focus

  • Comunicati

  • Consultazioni

  • Posizioni

Andreas Schiesser: «Più una malattia è diffusa, meno dovrebbe costare il farmaco per curarla»

Per Andreas Schiesser, responsabile di progetto Farma/medicamenti presso curafutura, è comprensibile che le aziende farmaceutiche mirino prima di tutto al profitto. Quello che invece non capisce è perché la politica non abbia un’agenda che tuteli gli interessi degli assicurati e dei pazienti. curafutura si definisce l’associazione degli assicuratori malattia innovativi. Cosa significa questo per Lei? […]

Leggi di più

Ospedali, cliniche e assicuratori malattia inoltrano congiuntamente la convenzione sulla qualità al Consiglio federale

H+, santésuisse e curafutura hanno inoltrato congiuntamente al Consiglio federale la convenzione sulla qualità per ospedali e cliniche. La convenzione è stata elaborata assieme alla Commissione delle tariffe mediche LAINF (CTM) ed è la prima convenzione in assoluto di questo genere. Si tratta di una pietra miliare per lo sviluppo della qualità e la sicurezza […]

Leggi di più

Barometro svizzero dei biosimilari: biosimilari tuttora poco utilizzati

Nel 2021, i medicinali prodotti mediante biotecnologie – noti anche come farmaci biologici – hanno generato circa un quarto della spesa farmaceutica a carico dell’assicurazione malattia obbligatoria. Questo segmento di mercato mostra una crescita ben superiore alla media, pari a oltre il 10%. I biosimilari, sviluppati in modo da risultare simili ai medicinali biologici di […]

Leggi di più

Posizione: Strutture tariffali per le prestazioni mediche ambulatoriali

Dopo sette anni di lavoro di sviluppo da parte dei partner tariffari curafutura (dal 2015), FMH, H+ (fino al 2018) e MTK, la struttura tariffaria medica rivista per le prestazioni mediche ambulatoriali, TARDOC, è stata completata nell’estate 2019. La nuova struttura tariffaria include, tra l’altro, regole di applicazione e di fatturazione, nonché concetti per il riconoscimento dell’ammissibilità della fatturazione. Il risultato del lavoro di revisione comprende la struttura tariffaria TARDOC, una struttura tariffaria individuale completa, aggiornata e appropriata per quanto riguarda il contenuto del servizio e i parametri del modello tariffario.

Leggi di più

Misure a livello di tariffe anziché obiettivi di costo: una decisione positiva

Gli obiettivi di costo peggiorano la qualità dell’assistenza sanitaria e creano una medicina a due velocità. curafutura accoglie quindi con favore la decisione storica della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale (CSSS-N) che boccia l’introduzione di obiettivi di costo nell’assicurazione malattie obbligatoria (AOMS) e propone in alternativa una serie di misure […]

Leggi di più

Riserve: la commissione del Consiglio degli Stati dice no alla sovraregolamentazione

urafutura accoglie quindi con favore la decisione della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati, che ha respinto un’iniziativa parlamentare volta a fissare un limite massimo vincolante per le riserve.

Leggi di più

Pius Zängerle: “Di fronte all’evoluzione dei costi sanitari dobbiamo agire senza più tergiversare”

Il monitoraggio dei costi dell’assicurazione malattia (MOKKE) ci sta fuorviando? È una domanda più che lecita se guardiamo alle recenti reazioni all’aumento dei costi registrato nel 2021, pari al 5,1%. Questo rialzo sembra aver messo in agitazione alcuni commentatori. In veste di osservatori ci si può chiedere se questa reazione è giustificata o se invece […]

Leggi di più

Diritto di ricorso: una decisione lungimirante che potrebbe incidere sulla pianificazione ospedaliera

L’Ospedale universitario di Basilea costruisce una nuova torre e altri ospedali potenziano le proprie infrastrutture. Al tempo stesso si delinea la tendenza a favorire le cure ambulatoriali rispetto a quelle stazionarie. Come si spiega questa contraddizione? Quale impatto hanno gli elenchi degli ospedali? E come valutare il diritto di ricorso approvato dal Parlamento per le […]

Leggi di più

Tariffario medico TARDOC: la neutralità dei costi non può essere l’ennesimo pretesto per introdurre, passando dalla porta di servizio, la gestione dei costi

I suoi sostenitori affermano che il TARDOC, il nuovo tariffario medico, è pronto per sostituire il TARMED, ormai obsoleto, a partire dal 2023. Altri attori non ne sono così convinti. Anzi, ritengono che il TARDOC non sia ancora maturo, in particolare che non rispetti la neutralità dei costi. Come si spiegano posizioni così diverse? Innanzitutto […]

Leggi di più

Dati individuali

Contesto Il 19 marzo 2021, il Parlamento ha approvato una revisione della LAMal che disciplina la trasmissione di dati raccolti dagli assicuratori malattie all’autorità di vigilanza, ossia all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). La modifica prevede in linea di massima la trasmissione di dati aggregati. In casi eccezionali, gli assicuratori sono tenuti a fornire dati […]

Leggi di più

Non mettiamo a repentaglio la sicurezza dell’assistenza ai pazienti

Il Parlamento sta attualmente discutendo l’iniziativa per un freno ai costi proposta dall’Alleanza del Centro e il controprogetto indiretto (obiettivi di costo). Si tratta di tetti di spesa vincolanti, ossia di limiti massimi di costo nel sistema sanitario. Oggi tutte le persone in Svizzera hanno un ampio accesso illimitato alle cure mediche. Gli obiettivi di […]

Leggi di più

Transizione dal TARMED al TARDOC (V1.3) senza costi aggiuntivi (neutralità dei costi)

Secondo l’art. 59c cpv. 1. lett. c OAMal, un cambiamento di modello tariffale non deve generare costi aggiuntivi. I partner tariffali curafutura e FMH hanno quindi concordato un piano per garantire la neutralità dei costi nel passaggio dal TARMED al TARDOC. Il piano si riferisce alla versione 1.3 del TARDOC (sottoposta al Consiglio federale il […]

Leggi di più

Misure di gestione dei costi: il Consiglio nazionale ripesca uno strumento troppo radicale che rischia di minare il partenariato tariffale

Diversamente da quanto fatto dal Parlamento nel 2021, il Consiglio nazionale ha accolto le misure di gestione dei costi. curafutura deplora la decisione poiché questo strumento rimette in discussione alcuni principi fondamentali del sistema sanitario svizzero, come il partenariato tariffale, il principio di assicurazione e il diritto alle prestazioni. Inoltre, le misure proposte risultano estremamente […]

Leggi di più

Consultazione sulla modifica della LAMal relativa allo scambio di dati e alla compensazione dei rischi

Posizione di curafutura curafutura è favorevole a uno scambio di dati elettronici standardizzato e obbligatorio tra i Cantoni e gli assicuratori. Ritiene tuttavia che tra i dati scambiati debba figurare il domicilio degli assicurati. curafutura sostiene la proposta di escludere dalla compensazione dei rischi gli assicurati partiti senza lasciare un recapito e non più rintracciabili […]

Leggi di più

Mario Morger: «Di certo il sistema sanitario svizzero è costoso. Non altrettanto certa è la sua qualità»

L’economista Mario Morger, responsabile Tariffe di curafutura, chiede trasparenza anche nella medicina: è l’unica soluzione per migliorare la concorrenza e la qualità nel sistema sanitario svizzero. Come definirebbe il concetto di qualità?Per me qualità significa fornire a un paziente le cure ottimali per la sua situazione specifica, a cominciare dalla diagnosi fino alle decisioni nel […]

Leggi di più

Tariffario per le prestazioni mediche ambulatoriali: cosa porta il TARDOC?

Il TARDOC contiene molte innovazioni e vantaggi importanti, che contribuiscono a migliorare significativamente l’appropriatezza del tariffario: integrazione della gamma di prestazioni mediche attualmente rilevanti; maggiore chiarezza e trasparenza; aggiornamento dei parametri del modello tariffale; attualizzazione delle regole di applicazione e di conteggio; organizzazione tariffale ats-tms AG dotata di segretariato; processi di revisione concordati; digitalizzazione.

Leggi di più

EFAS riprende slancio

Un’ampia alleanza formata da rappresentanti del settore della sanità si impegna per una rapida introduzione del finanziamento uniforme delle cure ambulatoriali e stazionarie (EFAS). EFAS è una delle più importanti riforme del sistema sanitario mai realizzate. Elimina gli incentivi negativi e ottimizza la ripartizione tra cure stazionarie e ambulatoriali, permettendo di ridurre il carico che grava sugli assicurati e sui contribuenti senza compromettere la qualità dell’assistenza sanitaria o la soddisfazione dei pazienti nei confronti del sistema sanitario. 

Leggi di più

Controprogetto indiretto all’iniziativa per un freno ai costi: gli obiettivi di costo comporteranno una riduzione delle prestazioni a scapito degli assicurati

La Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale ha approvato il controprogetto indiretto all’iniziativa per un freno ai costi. curafutura respinge il meccanismo previsto perché ritiene che gli obiettivi di costi indurrebbero inevitabilmente un razionamento delle prestazioni sanitarie a scapito degli assicurati e metterebbero in pericolo le cure mediche di base.

Leggi di più

Tariffario medico: i partner tariffali inoltrano per approvazione la versione rivista e definitiva del TARDOC

Dopo quasi 20 anni il Consiglio federale ha la possibilità di sostituire finalmente il tariffario medico. I partner tariffali curafutura (con SWICA) e FMH hanno sottoposto al Consiglio federale per approvazione la versione 1.3, sostanzialmente rivista, del tariffario medico ambulatoriale TARDOC. In estate il Consiglio federale aveva posto ai partner tariffali varie condizioni per una revisione materiale. I partner tariffali le hanno concretizzate nei termini previsti: la nuova versione comporta un prolungamento della neutralità dei costi, una semplificazione delle tariffe e un aumento della trasparenza.

Leggi di più

Il no alle misure di gestione dei costi un segnale positivo per il partenariato tariffale

Le misure di gestione dei costi alimentano l’ostruzionismo da parte dei partner tariffali e spingono il Consiglio federale ad intervenire di più. In questo modo si minano gli sforzi dei partner tariffali per prendere decisioni efficaci, appropriate ed economiche basate su standard di qualità. curafutura prende atto con soddisfazione della chiara decisione adottata dal Consiglio […]

Leggi di più

Mathias Früh: “Ogni anno risparmi potenziali per diversi milioni di franchi che non sfruttiamo”.

Il rapporto sui medicamenti di Helsana evidenzia da anni un enorme potenziale di risparmio nel settore dei generici e dei biosimilari. Mathias Früh, economista esperto di sanità e responsabile Politica sanitaria e affari pubblici presso la stessa compagnia di assicurazione, trova problematico che questo potenziale resti inutilizzato. «Gli assicuratori-malattia innovativi» è lo slogan che definisce […]

Leggi di più

Coronavirus: Regolamentato il rimborso delle vaccinazioni anti-COVID-19 nel 2022

I Cantoni e gli assicuratori malattia si sono accordati su una convenzione tariffale che disciplina il rimborso della vaccinazione contro il COVID-19 attraverso l’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS). La convenzione è stata presentata oggi al Consiglio federale e deve ancora essere approvata da quest’ultimo. Secondo la convenzione, una vaccinazione effettuata in un centro vaccinale […]

Leggi di più

Sanjay Singh: “Abbiamo scoperto prestazioni inutili o fatturate erroneamente per un totale di 649 milioni di franchi”

Gli assicuratori malattie svolgono un ruolo centrale nel controllo dei costi della salute. Per adempiere questa missione, specialisti di tariffe, esperti di medicina, analisti di dati ma anche ex poliziotti collaborano per individuare errori di fatturazione e abusi. Sanjay Singh, responsabile Prestazioni e prodotti CSS, ci spiega i punti fondamentali della sua strategia. Il numero […]

Leggi di più

Riserve: la decisione della CSSS-N minaccia la stabilità dell’assicurazione di base

Le riserve dell’assicurazione di base coprono quattro mesi di spese, un livello appropriato che non giustifica un’ulteriore regolamentazione. curafutura è quindi delusa dalla decisione adottata oggi dalla Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale (CSSS-N) che raccomanda di dare seguito a un’iniziativa parlamentare tesa a fissare un tetto vincolante per le riserve.  […]

Leggi di più

Accordo settoriale sulla collaborazione con gli intermediari

Il 24 gennaio 2020, curafutura e santésuisse hanno concluso un nuovo accordo settoriale sulla collaborazione con gli intermediari che mira a rinunciare al telemarketing a freddo (chiamate a freddo), a migliorare la qualità dell’attività degli intermediari (p. es. stabilendo requisiti sulla formazione e chiare regole sulle modalità della consulenza) e a limitare l’importo delle provvigioni […]

Leggi di più

Presa di posizione sulla modifica dell’ordinanza del DFI sulle regioni di premio

Die zwei neuen Bestimmungen der EDI-Verordnung (Art. 2 Abs. 2 und 3), namentlich die Deckelung des maximalen Prämienunterschieds bei besonderen Versicherungsformen und die Bedingung, dass die Prämien ausschliesslich in absteigender Reihenfolge zwischen den Prämienregionen abgestuft werden können, lehnt curafutura ab.

Leggi di più

Medicamenti: la CSSS-S sostiene misure efficaci e pragmatiche per ridurre rapidamente i costi e respinge il sistema dei prezzi di riferimento considerato troppo rigido

La revisione del sistema dei margini di distribuzione e le altre misure approvate consentiranno risparmi per diverse centinaia di milioni di franchi all’anno. curafutura accoglie con favore le decisioni adottate dalla Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati (CSSS-S) per ridurre i costi nel settore dei medicamenti. Il pacchetto sostenuto dalla […]

Leggi di più

Diminuzione dei premi dello 0,2%: curafutura saluta positivamente la stabilizzazione dei premi per il quarto anno consecutivo

I premi diminuiranno dello 0,2% nel 2022. curafutura saluta positivamente questa evoluzione che conferma la stabilizzazione osservata negli ultimi tre anni (+1,2% nel 2019, +0,2% nel 2020, + 0,5% nel 2021). Per non rallentare la tendenza osservata, occorre realizzare in tempi brevi le riforme urgenti che interessano il sistema sanitario, come l’introduzione del nuovo tariffario medico TARDOC e il finanziamento uniforme delle cure ambulatoriali e stazionarie (EFAS).

Leggi di più

Forfait per le vaccinazioni contro il coronavirus negli studi medici: i negoziati per il 2022 sono in corso

Gli attuali forfait per la vaccinazione contro il coronavirus sono stati negoziati congiuntamente dagli assicuratori malattia e dai cantoni. Sono stati approvati dal Consiglio federale lo scorso agosto. Le tariffe sono state stabilite secondo i criteri della LAMal di efficacia, adeguatezza ed economicità (EAE). Nel frattempo sono iniziati i negoziati dei forfait per il prossimo […]

Leggi di più

Iniziativa sulle cure infermieristiche (in tedesco)

curafutura anerkennt das Anliegen der Initianten, erachtet jedoch die Forderung, den Berufsstand in die Verfassung aufzunehmen, als nicht zielführend. Der indirekte Gegenvorschlag enthält konkrete Verbesserungen, führt aber im Bereich der obligatorischen Krankenpflegeversicherung zu einer übermässigen Regulierung. Aus diesen Gründen spricht sich curafutura weder für die Volksinitiative noch für den indirekten Gegenvorschlag aus.

Leggi di più

Tuttora poco prescritti anche i biosimilari di comprovata efficacia, a scapito degli assicurati

Ogni anno il ricorso modesto ai farmaci biosimilari preclude risparmi per oltre 100 milioni di franchi. La nuova edizione del Barometro svizzero dei biosimilari si focalizza sull’evoluzione del mer-cato delle sei principali molecole e mostra che anche i biosimilari di comprovata efficacia, dispo-nibili da tempo sul mercato, vengono tuttora prescritti con riluttanza. Ad alcuni anni dal lancio, la loro quota di mercato è stabile al 35% e i mancati risparmi gravano sugli assicurati. Per rimediare a questa situazione, è urgente eliminare gli incentivi negativi a livello di margini di distribuzione.

Leggi di più

Uso di medicamenti nel singolo caso “off-label use”: curafutura lancia una nuova piattaforma per migliorare il rimborso

Oggi è possibile, in casi eccezionali, ottenere il rimborso di medicamenti che non fanno parte dei 3’200 farmaci inclusi nell’elenco delle specialità rimborsati dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS). Questo avviene dopo un esame del singolo caso (“off-label use”) da parte degli assicuratori malattia. Negli ultimi anni, un numero crescente di pazienti ha potuto beneficiare di questa possibilità, per esempio per nuove terapie oncologiche. Basti pensare che nel 2019 sono state trattate 38 000 richieste. Con l’obiettivo di ottimizzare l’accesso per tutti i pazienti curafutura ha presentato oggi, in occasione dell’incontro annuale con i media, il lancio di una nuova piattaforma.

Leggi di più

Posizione: Medicamenti

Quello dei medicamenti è un settore vasto e articolato della sanità e contempla aspetti quali l’innovazione, le procedure di omologazione, la disponibilità dei prodotti e ovviamente i prezzi e la loro fissazione. Secondo le proiezioni di curafutura basate sulle cifre del pool tariffale della sasis AG, nel 2020 le spese per i medicamenti nel settore ambulatoriale si sono aggirate attorno a 7,3 miliardi di franchi, ossia più di un quinto dei costi totali dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS). I medicamenti rappresentano infatti la terza voce di spesa più importante, dopo gli ospedali e le prestazioni mediche.

Leggi di più

Tariffario medico: la decisione del Consiglio federale è incomprensibile

La necessità di riformare il tariffario medico, non più al passo coi tempi, è incontestabile. La decisione di ieri del Consiglio federale di rimandare l’approvazione del TARDOC è dunque incomprensibile. I partner tariffali curafutura, FMH e CTM considerano che questa sia un’occasione persa per introdurre un tariffario che permetta di fatturare correttamente le prestazioni e […]

Leggi di più

Ambulatoriale prima di stazionario (AVOS): L’elenco degli interventi ambulatoriali cura i sintomi ma non le cause

Il trasferimento delle prestazioni dal settore stazionario a quello ambulatoriale ha un effetto positivo sui costi complessivi dell’assicurazione malattia obbligatoria (AOMS). Tuttavia, l’impatto del passaggio al regime ambulatoriale si è rivelato più modesto di quanto ci si aspettasse, considerati gli sforzi promossi in tal senso a livello cantonale e nazionale. È questa, in sintesi, la […]

Leggi di più

Matthias Schenker: «Un aumento dei costi è contrario ai nostri interessi»

Sono gli stessi assicuratori malattia a generare costi? Assolutamente no, risponde Matthias Schenker, membro della direzione del gruppo CSS Assicurazione, con il quale parliamo di costi amministrativi suppostamente alti, incentivi negativi e innovazione nella sanità. «Gli assicuratori-malattia innovativi» è lo slogan che definisce curafutura. Siete davvero innovativi?Assolutamente sì, e a più livelli. Negli scorsi anni […]

Leggi di più

Riserve delle casse malati: il Consiglio degli Stati contrario a un’eccessiva regolamentazione

Le riserve nell’assicurazione di base coprono tre mesi e mezzo di spese. È un livello ragionevole che non giustifica un’ulteriore intervento normativo. curafutura approva le decisioni adottate oggi dal Consiglio degli Stati, che ha respinto le iniziative cantonali volte a stabilire un tetto obbligatorio. Le riserve degli assicuratori malattia permettono di garantire la stabilità finanziaria […]

Leggi di più

Posizione: off-label use di medicamenti

curafutura approva la possibilità di rimborso per l’utilizzo in singoli casi prevista dagli articoli 71a-d OAMal. Secondo curafutura, questa possibilità serve a uno scopo importante, ma deve restare una soluzione transitoria. Gli art. 71 a-d OAMal garantiscono l’accesso a nuovi principi attivi a tutti i pazienti. curafutura partecipa attivamente al processo di ottimizzazione delle valutazioni dei singoli casi e sviluppa soluzioni costruttive in collaborazione con altre parti interessate.

Leggi di più

Nell’anno della pandemia nessun crollo delle prestazioni ospedaliere

Contrariamente alle prime proiezioni, nel 2020 il volume delle prestazioni fornite dagli ospedali a carico dell’AOMS è rimasto costante rispetto all’anno precedente. È quanto risulta dalle analisi condotte da curafutura sulla base delle prestazioni effettive fornite nel 2020. Secondo l’analisi, la pandemia ha indotto una stagnazione naturale del volume di prestazioni curafutura ha valutato le […]

Leggi di più

Alcuni medicamenti costano il doppio rispetto a quello che dovrebbero

curafutura ha analizzato la politica dei prezzi relativa ai farmaci a maggiore spesa che figurano nell’elenco dei medicamenti sottoposti a riesame. In alcuni casi, il prezzo attuale è quasi il 100% più alto di quanto dovrebbe essere. Secondo i calcoli di curafutura, ad essere particolarmente «fuori prezzo» sono l’antiepilettico Lyrica e l’antianemico Aranesp. Se i […]

Leggi di più