Attualità

  • Tutto

  • In evidenza

    • News

    • Fatti

    • Focus

  • Comunicati

  • Consultazioni

  • Posizioni

Dalle urne un doppio no all’iniziativa per il freno ai costi e all’iniziativa per premi meno onerosi

curafutura prende atto dei risultati delle votazioni con soddisfazione: la maggioranza degli svizzeri è giunta alle sue stesse conclusioni e ha respinto le due iniziative. Oltre ad essere controproducenti, le iniziative in votazione avrebbero avuto conseguenze negative per i pazienti e gli assicurati. Quella per un freno ai costi avrebbe fatto aumentare la burocrazia senza […]

Leggi di più

Tribuna: Oggi i medici di famiglia lavorano in reti di cure. La Confederazione vuole però crearne altre che controllerà in prima persona rischiando di generare ulteriore burocrazia. Questo è controproducente.

La presa in carico dei pazienti è efficace, più economica e dà buoni risultati se tutte le parti interessate sono coinvolte. Si evitano doppioni e si riduce al minimo il carico amministrativo. I pazienti sono soddisfatti, i medici alleggeriti dalla burocrazia e i costi sanitari minori. Ora, prospettando un effetto di contenimento dei costi, la […]

Leggi di più

Sconti sulla quantità per i farmaci blockbuster costosi

Non bisogna essere indovini per prevedere che i nuovi farmaci contro il sovrappeso e l’obesità sono de- stinati a una grande diffusione anche in Svizzera. Ma proprio per simili medicinali costosi, promettenti in termini di efficacia e molto richiesti, non esiste un meccanismo di contenimento dei costi. È il motivo per cui, da anni, curafutura […]

Leggi di più

La nostra sanità ricorda quelli che erano gli ospedali per i poveri? Ab- biamo due rimedi: il primo l’abbiamo già azionato. Per il secondo serve una decisione immediata.

C’è chi continua a dire cosa va fatto ma concretamente non fa nulla, costruisce castelli in aria, imponenti cat- tedrali di inconsistenza. C’è invece chi si rimbocca le maniche e suddivide in tante piccole parti il progetto, disfa i castelli di parole e li trasforma in mattoncini.   Di cosa sto parlando? Del tariffario medico […]

Leggi di più

Dal 1° luglio 2024: il nuovo modello tariffale promuove l’impiego di medicamenti generici e biosimilari, permettendo un risparmio di centinaia di milioni di franchi 

La Confederazione introduce un nuovo modello tariffale per la dispensazione di medicamenti che entrerà in vigore il 1° luglio 2024. L’adeguamento dei prezzi incoraggia l’impiego di generici e medicamenti biosimilari più convenienti. Questa misura permette un risparmio di diverse centinaia di milioni di franchi e non mette a rischio la sicurezza dell’approvvigionamento. I pagatori di […]

Leggi di più

Convenzione sulla qualità: ospedali, cliniche e assicuratori malattie si rallegrano dell’approvazione da parte del Consiglio federale

H+, santésuisse e curafutura accolgono molto positivamente l’approvazione da parte del Consiglio federale della Convenzione sulla qualità analoga all’art. 58° LAMal  per ospedali e cliniche.  L’approvazione della prima convenzione di questo genere è un passo importante per lo sviluppo della qualità e la sicurezza dei pazienti in ospedali e cliniche ed è una dimostrazione della […]

Leggi di più

Opinione: Di ospedali, tariffe e finanziamento del sistema sanitario

Gli ospedali di tutto il Paese registrano perdite massicce. Gli ultimi in ordine cronologico gli ospedali di Zurigo: quello Universitario (-CHF 49 milioni), l’Ospedale di Winterthur (- CHF 49 milioni), quelli della città (-CHF 39 milioni). Ma è solo la punta dell’iceberg. La situazione non è migliore nei cantoni di Argovia, Svizzera orientale, Berna, Friburgo, […]

Leggi di più

Secondo pacchetto di misure di contenimento: la CSSS-S chiede riduzioni di prezzo per alcuni farmaci che superano una determinata cifra d’affari

curafutura approva la decisione della CSSS-S di introdurre sconti sulla quantità per alcuni farmaci che superano una determinata cifra d’affari, una misura per la quale curafutura si è battuta a lungo. Gli sconti sulla quantità genereranno un risparmio di 400 milioni di franchi all’anno. Finora il contenimento dei costi non è stato molto tematizzato nel […]

Leggi di più

Ricorso delle due associazioni degli assicuratori malattia contro l’attribuzione di un mandato di prestazioni nel settore della cardiochirurgia nella Svizzera orientale

L’autorizzazione di un ulteriore cardiocentro riduce la qualità delle cure e spinge al rialzo i costi. Il 5 marzo 2024, i Cantoni di Appenzello Esterno, Appenzello Interno e San Gallo hanno attribuito all’Ospedale cantonale di San Gallo un medesimo mandato di prestazioni nel settore della cardiochirurgia. curafutura e santésuisse si oppongono a questa decisione e […]

Leggi di più

Alleanza EFAS: Sì al finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie  

Un’ampia alleanza formata da 22 attori del settore sanitario si schiera a favore del finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie (EFAS) su cui la popolazione sarà chiamata a esprimersi prossimamente. Il progetto di riforma getta le basi per costruire la sanità del futuro: migliora la qualità della presa in carico dei pazienti, accelera il trasferimento delle prestazioni al settore ambulatoriale e genera consistenti risparmi per gli assicurati. Tutti i settori dell’assicurazione di base saranno finanziati in base alla stessa chiave di ripartizione e tutti gli attori lavoreranno per un obiettivo comune.

Leggi di più

Intervista a Jacques-André Haury: «Tra medici e media si è instaurata una relazione simbiotica che fa lievitare i costi»

La cooperazione è uno dei valori fondamentali di curafutura. Spesso le soluzioni migliori nascono proprio dai partenariati. In una serie di interviste dedicate alla collaborazione diamo la parola agli attori del sistema sanitario. Jacques-André Haury, medico e politico vodese, ascrive al progresso tecnologico la responsabilità dell’aumento dei costi sanitari e invita medici e media a […]

Leggi di più

Decise diverse misure per aumentare l’impatto dei biosimilari nel 2024: farmacisti, medici e pazienti sono incentivati a sostituire i farmaci biologici originali con biosimilari

Aumentare l’impiego dei biosimilari è più che mai necessario. Basti pensare che nel 2023, stando al Barometro svizzero dei biosimilari, la scelta di prescrivere farmaci biologici originali (medicinali di riferimento) invece dei biosimilari in metà dei casi ha precluso risparmi dell’ordine di 90 milioni di franchi. Eppure, i biosimilari rappresentano l’alternativa più conveniente. Per invertire la tendenza, quest’anno sono entrate o entreranno in vigore diverse misure per incentivare farmacisti, medici e pazienti a utilizzare maggiormente i biosimilari.

Leggi di più

Marco Romano, nuovo vicedirettore e responsabile Politica sanitaria di curafutura

Passaggio di testimone ai vertici di curafutura, l’associazione degli assicuratori-malattia: il ticinese Marco Romano, 41 anni, assumerà la carica di vicedirettore e responsabile Politica sanitaria, subentrando a Sandra Laubscher che dal 1° giugno 2024 assumerà la direzione dell’associazione Medicina Universitaria Svizzera (unimedsuisse). Laureato in scienze politiche e sociali, Marco Romano è stato consigliere nazionale dal […]

Leggi di più

Iniziativa per premi meno onerosi

Di cosa si tratta A inizio 2020 il PS ha depositato l’Iniziativa per premi meno onerosi volta a contenere l’onere dei premi, che molti assicurati non riescono più a pagare, fissando al dieci per cento del reddito disponibile il loro importo massimo. L’iniziativa prevede inoltre che la riduzione dei premi venga finanziata per almeno due […]

Leggi di più

Iniziativa per un freno ai costi

Di cosa si tratta  Nella primavera 2020 l’Alleanza del centro (ex PPD) ha depositato l’iniziativa popolare «Per premi più bassi – Freno ai costi nel settore sanitario (Iniziativa per un freno ai costi)» con la quale vuole obbligare il Consiglio federale e i Cantoni a introdurre un freno ai costi nella sanità. L’iniziativa prevede in […]

Leggi di più

Nel 2024 dovremo sfruttare le energie positive innescate nel 2023

Il Sì del Parlamento al finanziamento uniforme delle cure ambulatoriali e stazionarie (EFAS) chiude un anno complessivamente positivo per la politica sanitaria. Il 22 dicembre 2023 Parlamento, attori del settore e Consiglio federale erano consapevoli dell’importanza del momento. Lo hanno colto e hanno sostenuto l’adozione della più grande riforma mai proposta dall’introduzione della legge federale […]

Leggi di più

Divieto di pubblicità nell’assicurazione malattie: un pretesto per chi vuole eliminare la concorrenza

Il 23 febbraio 2024 la pubblicità nell’assicurazione malattie di base, uno dei cavalli di battaglia di chi ama fomentare le polemiche, è balzata agli onori della cronaca dopo che la Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale ne ha approvato di misura il divieto. Ma perché accanirsi contro un settore che rappresenta […]

Leggi di più

Limitazione del numero di medici autorizzati a esercitare: il federalismo sul banco di prova

Dal 1° luglio 2023, in base alle disposizioni riviste della legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal), i Cantoni limitano il numero di medici autorizzati a esercitare a carico dell’AOMS. Da una prima constatazione risulta che i Cantoni adottano prassi diverse, come dimostrano gli esempi di Ginevra e dei Grigioni. Secondo l’articolo 55a LAMal, i Cantoni devono […]

Leggi di più

curafutura è favorevole alla concorrenza tra assicuratori e quindi anche alla pubblicità 

Il 95% dei premi per l’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) è usato per pagare le fatture dei medici, i medicamenti, le cure ospedaliere e le analisi di laboratorio. Il restante 5% copre i costi amministrativi. Solo lo 0,3% viene speso in pubblicità. Davanti a queste cifre si ha l’impressione che l’iniziativa parlamentare volta ad […]

Leggi di più

Penuria e indisponibilità di medicamenti

1) Contesto L’indisponibilità di medicamenti e le difficoltà di approvvigionamento sono un fenomeno globale imputabile a varie cause. Oltre a fattori economico-aziendali (come la crescente globalizzazione, la centralizzazione della produzione e l’implementazione di una gestione snella), altri problemi quali le interruzioni della produzione e la persistente scarsità di principi attivi contribuiscono ad aggravare una situazione […]

Leggi di più

Salute: nel 2023 i costi a carico dell’assicurazione obbligatoria sono aumentati del 4,6 %

I costi a carico dell’assicurazione obbligatoria (AOMS) sono aumentati in misura consistente anche nel 2023. I costi lordi per assicurato si sono attestati a 4513 franchi, facendo segnare un aumento del 4,6 % rispetto al 2022. A registrare la progressione maggiore sono state la fisioterapia (7 %), le cure a domicilio (Spitex, 6,1 %) e le cure ospedaliere stazionarie (5,3 %). Un’evoluzione allarmante che sottolinea più che mai la necessità di avviare riforme importanti, tra cui il finanziamento uniforme EFAS, la sostituzione del TARMED con il nuovo tariffario TARDOC e l’adeguamento delle regole per la definizione dei prezzi dei medicamenti.

Leggi di più

Reti di cure coordinate: no a un eccesso di regolamentazione in un settore che funziona in modo esemplare

curafutura deplora la decisione della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati (CSSS-S) di reinserire le reti di cure coordinate nel secondo pacchetto di misure di contenimento dei costi. Negli ultimi anni, in Svizzera, le reti di cure coordinate hanno fatto segnare uno sviluppo molto dinamico e un numero crescente di […]

Leggi di più

Strutture tariffali per le prestazioni mediche ambulatoriali

TARMED, un modello superato Il TARMED è in vigore dal 2004. Non essendo stato aggiornato, è più obsoleto e non riflette più le prestazioni mediche fornite nel settore ambulatoriale. Vista la situazione di stallo, nel 2018 il Consiglio federale si è avvalso della propria competenza sussidiaria per intervenire e imporre adeguamenti al tariffario mediante ordinanza. […]

Leggi di più

Convenzione sulla qualità: ospedali, cliniche e assicuratori malattie assieme migliorano la qualità nel sistema sanitario

H+, santésuisse e curafutura hanno inoltrato congiuntamente al Consiglio federale la convenzione rielaborata sulla qualità per ospedali e cliniche. La prima convenzione di questo genere dovrebbe ora ottenere l’approvazione del Consiglio federale. Si tratta di un passo importante per lo sviluppo della qualità e la sicurezza dei pazienti in ospedali e cliniche ed è una […]

Leggi di più

Stop all’ampliamento dell’elenco di prestazioni nell’assicurazione di base

Due atti parlamentari chiedono di integrare nuove prestazioni nell’elenco di quelle rimborsate dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS). curafutura nutre forti riserve al riguardo. L’elenco è già molto ampio e l’obiettivo dovrebbe essere quello di snellirlo anziché allungarlo, visto che ogni aggiunta si ripercuote in definitiva sui premi a carico degli assicurati. L’ampliamento dell’elenco delle […]

Leggi di più

Il Parlamento adotta EFAS, una pietra miliare per la politica sanitaria 

Dopo ben 14 anni, il finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie EFAS ha superato l’ultimo scoglio in Parlamento. La coalizione formata da 22 attori della sanità è soddisfatta dell’adozione di questa riforma fondamentale per il sistema sanitario svizzero. Il settore dovrà ora prepararsi in vista della sua attuazione in modo che, quando entrerà in […]

Leggi di più

Nel 2023 sono state prese decisioni importanti. Ne resta una in sospeso, e non da poco.

Negli ultimi 14 anni, sono usciti migliaia di articoli su EFAS. Il 22 dicembre 2023 sapremo finalmente se e quale impatto avranno avuto sulla riforma più incisiva mai proposta dall’introduzione della LAMal. Sapremo insomma se la Svizzera introdurrà il finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie. Il Consiglio nazionale e il Consiglio degli Stati hanno […]

Leggi di più

Revisione dei margini di distribuzione dei medicamenti: un successo che preannuncia lo sblocco delle riforme del sistema sanitario?

Chi la dura, la vince. Stavolta ci siamo davvero: il Consiglio federale ha approvato la revisione dei margini di distribuzione dei medicamenti (parte propria) che favorirà l’uso dei generici e dei biosimilari, attualmente ancora poco diffusi in Svizzera. Si tratta di un successo particolarmente importante per curafutura, che fin dall’inizio si è battuta per questa […]

Leggi di più

Revisione del tariffario medico: il conto alla rovescia è iniziato

Il conto alla rovescia per la revisione del tariffario medico TARMED è iniziato. L’entrata in vigore di TARDOC è prevista per il 1° gennaio 2025: ancora 379 giorni e la nuova struttura tariffale sarà realtà. La tabella di marcia è fitta e resta ancora molto lavoro da fare. Cosa succederà in questi dodici mesi? L’UFSP esaminerà le […]

Leggi di più

Evoluzione dei costi amministrativi nell’AOMS

Negli scorsi anni gli assicuratori malattie hanno notevolmente migliorato la loro efficienza. Questo miglioramento ha portato a una netta riduzione dei costi amministrativi per assicurato, passati mediamente dall’8,15 % dei costi complessivi dell’AOMS nel 1996 al 4,92 % nel 2022. A titolo di confronto, i costi amministrativi della SUVA si aggirano, a seconda del settore e del […]

Leggi di più

Adeguamento dei margini di distribuzione: il Consiglio federale dà il via libera e promuove l’utilizzo dei generici, a tutto vantaggio dei pazienti e degli assicurati

Il Consiglio federale ha accettato l’adeguamento dei margini di distribuzione dei medicamenti, aprendo la strada a un maggiore utilizzo dei generici. L’adeguamento indurrà un risparmio immediato di 60 milioni di franchi e a lungo termine permetterà un’ulteriore riduzione dei costi per diverse centinaia di milioni di franchi. Si tratta di un significativo miglioramento del sistema, […]

Leggi di più

Le riserve nell’assicurazione di base

Dal 1° gennaio 2012 si applica il modello di calcolo delle riserve basato sui rischi, che determina per ogni assicuratore malattie l’ammontare minimo delle riserve in base a un’analisi completa dei rischi (rischi attuariali, di mercato e di credito). Il test di solvibilità permette di verificare se gli assicuratori dispongono di riserve sufficienti ed è […]

Leggi di più

Finanziamento uniforme EFAS: approvare una riforma importante con punti cardine chiari

Un’ampia alleanza formata da 22 attori del settore della sanità invita il Parlamento a mantenere snello il progetto di finanziamento uniforme delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie (EFAS) e a portarlo finalmente a compimento. Servono vincoli chiari per l’integrazione delle cure di lunga durata ma bisogna evitare di sovraccaricare la riforma. EFAS uniforma il finanziamento delle […]

Leggi di più

Fisioterapia: l’intervento tariffale del Consiglio federale costringe gli attori al tavolo delle trattative e permette di combattere l’«ottimizzazione» delle fatture

curafutura chiede ai partner tariffali di avviare quanto prima i negoziati in base a condizioni chiaramente definite. Obiettivo finale: la revisione totale del tariffario. Nel settore della fisioterapia si osserva un forte aumento dei costi a carico dell’assicurazione di base obbligatoria: negli ultimi dieci anni sono più che raddoppiati, passando da 600 milioni a 1,3 […]

Leggi di più

curafutura prende atto della decisione di KPT di lasciare l’associazione e ribadisce di volersi impegnare risolutamente insieme ai suoi membri per migliorare il sistema sanitario

KPT ha comunicato a curafutura di volersi ritirare dall’associazione entro la fine del 2024. Pur rammaricandosi di questa decisione, curafutura ribadisce di voler portare avanti, insieme ai suoi membri, riforme essenziali per migliorare il sistema sanitario svizzero. Tre importanti progetti di curafutura sono in dirittura di arrivo: il finanziamento uniforme EFAS, la revisione del tariffario […]

Leggi di più

Ricette semplici? Meglio prodotti maturi con un vero valore aggiunto 

A inizio ottobre il Magazin del Tages-Anzeiger ha pubblicato un reportage dal titolo «Auf Stammtisch-Tour durch die Schweiz» dedicato alle imminenti elezioni federali. I giornalisti volevano in particolare sapere quali sono i sassolini che disturbano di più la popolazione svizzera. Per scoprirlo, hanno frequentato i bar di alcune località, tra cui Altdorf, Svitto, Muotathal (SZ), […]

Leggi di più

Ampliamento del catalogo delle prestazioni: di fronte alla crescita inarrestabile urge un dibattito

Dopo l’annuncio, lo scorso settembre, di un’impennata dei premi per il 2024 (+8,7%), si moltiplicano le voci che chiedono un dibattito sull’ampliamento del catalogo delle prestazioni. In effetti, dall’entrata in vigore della LAMal nel 1996, le prestazioni incluse nel catalogo e rimborsate dall’assicurazione malattie sono costantemente aumentate, incidendo fortemente sull’evoluzione dei costi. Eppure, la tendenza […]

Leggi di più

Finanziamento uniforme EFAS: occorre porre un termine alla situazione di stallo che va a scapito degli assicurati. Il Consiglio degli Stati è chiamato ad agire

EFAS migliora il nostro sistema sanitario. Permette non solo di uniformare il finanziamento ma anche di contenere i costi in misura significativa. Su questo punto curafutura, altri 22 attori del sistema sanitario e il Consiglio federale sono d’accordo. Affinché la riforma vada a buon fine, serve una soluzione snella che non preveda un doppio controllo […]

Leggi di più

Netto aumento dei premi per il 2024: il rinvio di progetti di riforma come la revisione dei margini di distribuzione va a scapito degli assicurati

È urgente una discussione sul catalogo delle prestazioni Nel 2024 il premio medio subirà un’impennata: gli assicurati pagheranno mediamente il 8.7 per cento in più. Un aumento chiaramente prevedibile, visto che nel secondo trimestre dell’anno si è registrata una crescita marcata in quasi tutti i gruppi di costo. Purtroppo, il Dipartimento federale dell’interno (DFI) non […]

Leggi di più

Barometro svizzero dei biosimilari: modesto aumento della prescrizione di biosimilari nonostante la conferma di intercambiabilità da parte di Swissmedic

Mancati risparmi per circa 100 milioni di franchi all’anno L’impiego di biosimilari resta contenuto e il numero di prescrizioni aumenta troppo lentamente. Questo non può essere spiegato da motivi medici, soprattutto nel caso di terapie iniziali, visto che Swissmedic ha confermato l’intercambiabilità dei biosimilari con i preparati originali corrispondenti. A causa dell’utilizzo tuttora contenuto dei […]

Leggi di più