Attualità

  • Tutto

  • In evidenza

    • News

    • Fatti

    • Focus

  • Comunicati

  • Consultazioni

  • Posizioni

Riserve: il Consiglio nazionale si dichiara favorevole a un tetto massimo vincolante proprio quando si riconferma la volatilità del coefficiente di solvibilità

Il Consiglio nazionale si è detto favorevole all’introduzione di un tetto massimo vincolante per le riserve nell’assicurazione malattia. L’obiettivo è il 150% del coefficiente di solvibilità. Subito dopo questa decisione, nuovi dati resi noti dal Consiglio federale indicano che il coefficiente di solvibilità è diminuito di 50 punti percentuali rispetto all’anno scorso. Si conferma quindi […]

Leggi di più

Dinamica molto positiva nell’uso off-label

I membri di curafutura e SWICA hanno sviluppato una piattaforma come supporto per la valutazione nel singolo caso nel settore dell’uso off-label dei medicamenti. La piattaforma è stata accolta favorevolmente da molti attori della sanità. Diversi altri grandi assicuratori vi hanno già aderito. Thomas Cerny, membro di Comitato della Lega svizzera contro il cancro, considera […]

Leggi di più

Crisi sanitaria, un pericolo? No, l’opportunità di agire!

In cinese, la parola crisi è composta da due ideogrammi, uno significa pericolo, l’altro opportunità. Attualmente non passa giorno che non venga paventata una crisi in relazione all’aumento dei premi atteso per l’autunno. Questo dovrebbe portare a un azionismo nel settore sanitario: eppure le soluzioni attuabili si contano sulle dita di una mano. L’unica soluzione attuabile […]

Leggi di più

Andreas Schiesser: «Più una malattia è diffusa, meno dovrebbe costare il farmaco per curarla»

Per Andreas Schiesser, responsabile di progetto Farma/medicamenti presso curafutura, è comprensibile che le aziende farmaceutiche mirino prima di tutto al profitto. Quello che invece non capisce è perché la politica non abbia un’agenda che tuteli gli interessi degli assicurati e dei pazienti. curafutura si definisce l’associazione degli assicuratori malattia innovativi. Cosa significa questo per Lei? […]

Leggi di più

Pius Zängerle: “Di fronte all’evoluzione dei costi sanitari dobbiamo agire senza più tergiversare”

Il monitoraggio dei costi dell’assicurazione malattia (MOKKE) ci sta fuorviando? È una domanda più che lecita se guardiamo alle recenti reazioni all’aumento dei costi registrato nel 2021, pari al 5,1%. Questo rialzo sembra aver messo in agitazione alcuni commentatori. In veste di osservatori ci si può chiedere se questa reazione è giustificata o se invece […]

Leggi di più

Diritto di ricorso: una decisione lungimirante che potrebbe incidere sulla pianificazione ospedaliera

L’Ospedale universitario di Basilea costruisce una nuova torre e altri ospedali potenziano le proprie infrastrutture. Al tempo stesso si delinea la tendenza a favorire le cure ambulatoriali rispetto a quelle stazionarie. Come si spiega questa contraddizione? Quale impatto hanno gli elenchi degli ospedali? E come valutare il diritto di ricorso approvato dal Parlamento per le […]

Leggi di più

Tariffario medico TARDOC: la neutralità dei costi non può essere l’ennesimo pretesto per introdurre, passando dalla porta di servizio, la gestione dei costi

I suoi sostenitori affermano che il TARDOC, il nuovo tariffario medico, è pronto per sostituire il TARMED, ormai obsoleto, a partire dal 2023. Altri attori non ne sono così convinti. Anzi, ritengono che il TARDOC non sia ancora maturo, in particolare che non rispetti la neutralità dei costi. Come si spiegano posizioni così diverse? Innanzitutto […]

Leggi di più

Dati individuali

Contesto Il 19 marzo 2021, il Parlamento ha approvato una revisione della LAMal che disciplina la trasmissione di dati raccolti dagli assicuratori malattie all’autorità di vigilanza, ossia all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). La modifica prevede in linea di massima la trasmissione di dati aggregati. In casi eccezionali, gli assicuratori sono tenuti a fornire dati […]

Leggi di più

Transizione dal TARMED al TARDOC (V1.3) senza costi aggiuntivi (neutralità dei costi)

Secondo l’art. 59c cpv. 1. lett. c OAMal, un cambiamento di modello tariffale non deve generare costi aggiuntivi. I partner tariffali curafutura e FMH hanno quindi concordato un piano per garantire la neutralità dei costi nel passaggio dal TARMED al TARDOC. Il piano si riferisce alla versione 1.3 del TARDOC (sottoposta al Consiglio federale il […]

Leggi di più

Mario Morger: «Di certo il sistema sanitario svizzero è costoso. Non altrettanto certa è la sua qualità»

L’economista Mario Morger, responsabile Tariffe di curafutura, chiede trasparenza anche nella medicina: è l’unica soluzione per migliorare la concorrenza e la qualità nel sistema sanitario svizzero. Come definirebbe il concetto di qualità?Per me qualità significa fornire a un paziente le cure ottimali per la sua situazione specifica, a cominciare dalla diagnosi fino alle decisioni nel […]

Leggi di più

Tariffario per le prestazioni mediche ambulatoriali: cosa porta il TARDOC?

Il TARDOC contiene molte innovazioni e vantaggi importanti, che contribuiscono a migliorare significativamente l’appropriatezza del tariffario: integrazione della gamma di prestazioni mediche attualmente rilevanti; maggiore chiarezza e trasparenza; aggiornamento dei parametri del modello tariffale; attualizzazione delle regole di applicazione e di conteggio; organizzazione tariffale ats-tms AG dotata di segretariato; processi di revisione concordati; digitalizzazione.

Leggi di più

Mathias Früh: “Ogni anno risparmi potenziali per diversi milioni di franchi che non sfruttiamo”.

Il rapporto sui medicamenti di Helsana evidenzia da anni un enorme potenziale di risparmio nel settore dei generici e dei biosimilari. Mathias Früh, economista esperto di sanità e responsabile Politica sanitaria e affari pubblici presso la stessa compagnia di assicurazione, trova problematico che questo potenziale resti inutilizzato. «Gli assicuratori-malattia innovativi» è lo slogan che definisce […]

Leggi di più

Sanjay Singh: “Abbiamo scoperto prestazioni inutili o fatturate erroneamente per un totale di 649 milioni di franchi”

Gli assicuratori malattie svolgono un ruolo centrale nel controllo dei costi della salute. Per adempiere questa missione, specialisti di tariffe, esperti di medicina, analisti di dati ma anche ex poliziotti collaborano per individuare errori di fatturazione e abusi. Sanjay Singh, responsabile Prestazioni e prodotti CSS, ci spiega i punti fondamentali della sua strategia. Il numero […]

Leggi di più

Accordo settoriale sulla collaborazione con gli intermediari

Il 24 gennaio 2020, curafutura e santésuisse hanno concluso un nuovo accordo settoriale sulla collaborazione con gli intermediari che mira a rinunciare al telemarketing a freddo (chiamate a freddo), a migliorare la qualità dell’attività degli intermediari (p. es. stabilendo requisiti sulla formazione e chiare regole sulle modalità della consulenza) e a limitare l’importo delle provvigioni […]

Leggi di più

Matthias Schenker: «Un aumento dei costi è contrario ai nostri interessi»

Sono gli stessi assicuratori malattia a generare costi? Assolutamente no, risponde Matthias Schenker, membro della direzione del gruppo CSS Assicurazione, con il quale parliamo di costi amministrativi suppostamente alti, incentivi negativi e innovazione nella sanità. «Gli assicuratori-malattia innovativi» è lo slogan che definisce curafutura. Siete davvero innovativi?Assolutamente sì, e a più livelli. Negli scorsi anni […]

Leggi di più

Risparmi nella spesa per i farmaci grazie alla revisione triennale

L’UFSP rivede i farmaci per il rispetto dei criteri di inclusione nella lista delle specialità con un ritmo triennale. Un terzo dei farmaci inclusi nell’elenco delle specialità (ES) sono rivisti annualmente. La revisione triennale è stata effettuata per la prima volta nel 2012 – 2014. Poiché la revisione dei prodotti è stata assegnata in base […]

Leggi di più

«Il Tardoc è di gran lunga il progetto più difficile del quale mi sono occupato.»

Pius Zängerle preme per l’introduzione del Tardoc. Per il direttore di curafutura il nuovo tariffario è irrinunciabile se non vogliamo continuare a usare in modo poco efficace 12 miliardi di franchi di premi ogni anno. Il Tardoc è esaustivo, dettagliato, tecnico. Se volesse riassumere il nuovo tariffario in una frase…… direi che rispecchia la situazione […]

Leggi di più

Articoli sulla qualità (art. 58 segg. LAMal) e evoluzione dei costi sanitari

curafutura è a favore del rafforzamento dello sviluppo della qualità nel sistema sanitario e sostiene la creazione di incentivi nei contratti di qualità per aumentare la qualità delle indicazioni e dei risultati. La qualità strutturale e di processo deve essere già esaminata dai cantoni durante il processo di approvazione e non è quindi responsabilità degli assicuratori sanitari.

Leggi di più

RBP V e margine di distribuzione: una soluzione adeguata che leva gli incentivi sbagliati

Nel luglio 2017, pharmaSuisse e curafutura hanno sottoscritto una dichiarazione congiunta in merito alla revisione della struttura tariffale per la remunerazione basata sulle prestazioni dei farmacisti (RBP). Nel maggio 2020, il pacchetto tariffario è stato sottoposto al Consiglio federale, dopo che anche SWICA vi aveva aderito, permettendo così di soddisfare un importante requisito formale in […]

Leggi di più